Come ricevere da Dio – parte 2 (la conoscenza rivelata)

1 Corinzi 2.1-16

E io, fratelli, quando venni da voi, non venni ad annunziarvi la testimonianza di Dio con eccellenza di parola o di sapienza; 2 poiché mi proposi di non sapere altro fra voi, fuorché Gesù Cristo e lui crocifisso. 3 Io sono stato presso di voi con debolezza, con timore e con gran tremore; 4 la mia parola e la mia predicazione non consistettero in discorsi persuasivi di sapienza umana, ma in dimostrazione di Spirito e di potenza, 5 affinché la vostra fede fosse fondata non sulla sapienza umana, ma sulla potenza di Dio. 6 Tuttavia, a quelli tra di voi che sono maturi esponiamo una sapienza, però non una sapienza di questo mondo né dei dominatori di questo mondo, i quali stanno per essere annientati; 7 ma esponiamo la sapienza di Dio misteriosa e nascosta, che Dio aveva prima dei secoli predestinata a nostra gloria 8 e che nessuno dei dominatori di questo mondo ha conosciuta; perché, se l’avessero conosciuta, non avrebbero crocifisso il Signore della gloria. 9 Ma com’è scritto: «Le cose che occhio non vide, e che orecchio non udì, e che mai salirono nel cuore dell’uomo, sono quelle che Dio ha preparate per coloro che lo amano». 10 A noi Dio le ha rivelate per mezzo dello Spirito, perché lo Spirito scruta ogni cosa, anche le profondità di Dio. 11 Infatti, chi, tra gli uomini, conosce le cose dell’uomo se non lo spirito dell’uomo che è in lui? Così nessuno conosce le cose di Dio se non lo Spirito di Dio. 12 Ora noi non abbiamo ricevuto lo spirito del mondo, ma lo Spirito che viene da Dio, per conoscere le cose che Dio ci ha donate; 13 e noi ne parliamo non con parole insegnate dalla sapienza umana, ma insegnate dallo Spirito, adattando parole spirituali a cose spirituali. 14 Ma l’uomo naturale non riceve le cose dello Spirito di Dio, perché esse sono pazzia per lui; e non le può conoscere, perché devono essere giudicate spiritualmente. 15 L’uomo spirituale, invece, giudica ogni cosa ed egli stesso non è giudicato da nessuno. 16 Infatti «chi ha conosciuto la mente del Signore da poterlo istruire?» Eppure noi abbiamo la mente di Cristo.

9 Ma com’è scritto: «Le cose che occhio non vide, e che orecchio non udì, e che mai salirono nel cuore dell’uomo, sono quelle che Dio ha preparate per coloro che lo amano». 10 A noi Dio le ha rivelate per mezzo dello Spirito, perché lo Spirito scruta ogni cosa, anche le profondità di Dio.

 Abbiamo visto la settimana scorsa che:

  • Dio vuole comunicare con noi
  • Infatti, la storia dell’umanità è la storia di Dio che vuole comunicare con l’uomo.
  • La comunicazione di Dio non è simile a quella dell’uomo.
    • Perché siamo creati all’immagine di DIO, siamo essere spirituali come Dio.
      • Giovani 4.24 – “Dio è Spirito; e quelli che l’adorano, bisogna che l’adorino in spirito e verità”.
    • Noi, però, vogliamo RICEVERE quello che il Signore ci vuole comunicare.
      • La Sua Parola
      • Le Sue benedizioni
        • La Guarigione
        • Il suo provvedimento
        • Le sue promesse
        • Il frutto e il dono dello Spirito santo

C’è un procedimento per la communciazione 

Per primo: L’informazione dallo Spirito

  • Egli comunica con noi
  • Egli ci insegna
  • Egli ci informa su quello che Dio vuole, principalmente per mezzo della Parola di Dio.
  • Questo è informazione – o insegnamento
    • MA NON BASTA.
    • Bisogna che la conoscenza mentale diventa CONOSCENZA RIVELATA
  1. LA RIVELAZIONE DALLO SPIRITO

1Cor 2:14 Or l’uomo naturale non riceve le cose dello Spirito di Dio, perché sono follia per lui, e non le può conoscere, poiché si giudicano spiritualmente.

 

Intro:

Illustrazione – Isaac Newton

La mela che cade dall’albero

  • Newton sapeva che ogni mela matura se non va colta, prima o poi cade per terra – Egli aveva questa conoscenza mentale.
  • Ma il giorno in cui si sedete sotto l’albero per meditare, e che una mela cadde sulla sua testa, questa mela si infilò la conoscenza che aveva nella sua mente, dentro il suo spirito. Ed ebbe una rivelazione, adesso non solo sapeva che una mele matura se non va colta cadde, ma ha ricevuto la rivelazione del PERCHÉ una mele matura, se non viene colta cade: perché la terra attira ogni oggetto a se… In altre parole, ha quindi scoperto la teoria della gravitazione.

Esempi di Conoscenza rivelata :

  • Giobbe : Avevo sentito parlare di te, ma ora il mio occhio ti vede
  • Pietro: Tu sei il Cristo, il figlio del Dio vivente
  • Un versetto biblico che diviene realtà nella vita

Una delle cose più necessarie per il corpo di Cristo oggi è la conoscenza rivelata della parola di Dio.

Per capire cosa è la conoscenza rivelata e come farla funzionare nella vostra vita, dovete conoscere almeno alcune delle basi del vostro spirito, anima e corpo. Il tuo spirito è la parte di te che è stata cambiata alla salvezza. Secondo Corinzi 5:17 dice: “Perciò se un uomo è in Cristo, egli è una creatura nuova, le cose vecchie sono passate via; Ecco, tutte le cose sono diventate nuove”. Il corpo e l’anima non sono diventati completamente nuovi. Essi possono essere cambiati e rinnovati mentre si cresce nel Signore, ma questo è un processo continuo. L’unica parte di voi che è completamente cambiata alla salvezza è il vostro uomo interiore cioè il vostro spirito.

Questo spirito rinato si rinnova nella conoscenza dopo l’immagine di colui che lo ha creato (col. 3:10). Primi Corinzi 2:16 dice “ma noi abbiamo la mente di Cristo”, e 1 Giovanni 2:20 dice “ma voi avete un unzione dal Santo, e voi conoscete ogni cosa.” Queste Scritture ci mostrano che il nostro uomo spirito è completo in Gesù (col. 2:10). Sappiamo tutte le cose.

Ma anche se quello è vero nel vostro spirito, questa conoscenza non profitterà le vostre parti fisiche e mentali fino a che non la liberiate rinnovando la vostra mente. Romans 12:2 dice, “E non vi conformate a questo mondo, ma siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente, affinché conosciate per esperienza qual sia la buona, accettevole e perfetta volontà di Dio.”.

Le nostre menti sono in realtà il campo di battaglia. I nostri spiriti sono completi (EF. 4:24, col. 2:10), e il nostro corpo farà ciò che viene detto, ma la nostra anima (che include il nostro intelletto) ha la responsabilità di scegliere o esercitare il nostro libero arbitrio. Quindi, in questo senso, l’anima di una persona è ciò che controlla tutta la persona. Per l’uomo nato di nuovo, lo spirito è la forza di guida della nostra vita, ma l’anima ha l’ultima parola a causa della propria volontà. Dio non trasgredirà la nostra volontà. Pertanto, è necessario che otteniamo questa “mente di Cristo” (che abbiamo ricevuto nel nostro uomo spirituale) affinché funzioni nelle nostre menti in modo che possiamo fare le scelte giuste. Questo avviene studiando la parola di Dio. La parola di Dio è la saggezza di Dio (Luca 11:49), scritta in modo che con il nostro essere mentale la si può leggere e capire. Ma la conoscenza mentale della parola di Dio non è sufficiente. Dobbiamo avere intendimento spirituale perché la parola di Dio è spirito ed è la vita (Giovanni 6:63).

Quando la conoscenza della parola di Dio entra nelle nostre menti attraverso l’udito o lo studio, i nostri spiriti testimoniano con la verità e impartono la saggezza, che è la capacità di applicare la conoscenza. Questo diventa allora la conoscenza rivelata, non solo fatti su Dio (si potrebbe programmare un computer con quello), ma la conoscenza di Dio che è stato divinamente accelerata in noi da Dio attraverso i nostri spiriti rinati.

Questo spiega perché la parola di Dio sembra funzionare per alcune persone e non per gli altri. Sulla superficie può sembrare che tutti conoscessero la parola, ma nella verità, soltanto coloro che hanno sormontato hanno avuti la parola del Dio reso vivo all’interno di loro attraverso la conoscenza rivelata. La parola di Dio funziona! E se abbiamo la vera rivelazione della parola di Dio nei nostri cuori, vinceremo il mondo.

Come riceviamo la parola di Dio che si fa viva e potente nella nostra vita come ebrei 4:12 parla? Un modo importante è meditare la parola di Dio.

Questa conoscenza rivelata è ciò che manca nella Chiesa. Troppe persone carnali, hanno trasmesso conoscenza carnale, a persone carnali…. E quindi la potenza della parola non è mai stata rilasciata nei loro spiriti umano. Ma in questi ultimi giorni, la conoscenza rivelata di Dio sta cominciando a fluire tra il suo popolo più che mai. I credenti non rispondono più ai titoli di un uomo, ma piuttosto alla potenza della parola di Dio, “perché il regno di Dio non consiste in parole, ma in potenza.”

Tre esempi di come la conoscenza rivelata ha cambiato le vite di alcune persone:

2 Re 4:9 Ella disse a suo marito: “Ella disse a suo marito: «Ecco, io sono certa che colui che passa sempre da noi è un santo uomo di DIO.”

In questo caso vediamo una donna che ha avuto una rivelazione che Eliseo era un uomo di Dio. Nel naturale non ci potrebbe essere stato un segno per dimostrare che Eliseo era un uomo di Dio, ma sono sicuro che Dio parlò al suo spirito e il suo spirito lo rese noto alla sua mente. A causa della rivelazione che ha ottenuto ha poi parlato con il marito e hanno preso provvedimenti.

  1. Giov 4:19 la donna gli disse: “Signore, io vedo che tu sei un profeta.”

La donna di Samaria intesa dallo spirito che Gesù era profeta e per questo Ella lo domandò. Dopo di che lei va e ministra Cristo in Samaria. A causa della rivelazione che aveva ricevuto.

  1. Matteo 16:16 – “E Simon Pietro, rispondendo, disse: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente».

Pietro ha ottenuto una conoscenza rivelata di chi era Gesù. Lo sapeva già nella menta, ma adesso lo sa nel suo spirito.

Come ricevere questa conoscenza rivelata:

  1. Leggere e studiare la parola pregando
  2. Pregare nello spirito
  3. Avere una fame per Dio
  4. Essere in attesa di ricevere da Dio

Ma forse, il modo più efficiente per ricevere la conoscenza rivelata – cioè, fare passare dalla mente al vostro spirito la conoscenza mentale che avete dalla Parola di Dio (come la mela di Newton), si trova in Efesini capitolo 1.

Ef 1 :16-19

“non cesso mai di rendere grazie per voi, ricordandovi nelle mie preghiere, 17 affinché il Dio del Signor nostro Gesù Cristo, il Padre della gloria, vi dia lo Spirito di sapienza e di rivelazione, nella conoscenza di lui, 18 e illumini gli occhi della vostra mente (ATTN: la parola giusto è CUORE), affinché sappiate qual è la speranza della sua vocazione e quali sono le ricchezze della gloria della sua eredità tra i santi, 19 e qual è la straordinaria grandezza della sua potenza verso di noi che crediamo secondo l’efficacia della forza della sua potenza 20 che egli ha messo in atto in Cristo, risuscitandolo dai morti e facendolo sedere alla sua destra nei luoghi celesti,”

Qui, troviamo un esempio eclatante di come ricevere la conoscenza rivelata:

Paolo vuole che gli Efesini ricevettero la conoscenza rivelata di tre cose principali:

  1. La speranza della loro chiamata
  2. La ricchezza della gloria della sua eredità
  3. La straordinaria grandezza della sua potenza

Quindi Paolo trasmette il segreto per ricevere la conoscenza rivelata:

“non cesso mai di rendere grazie per voi, ricordandovi nelle mie preghiere, 17 affinché il Dio del Signor nostro Gesù Cristo, il Padre della gloria, vi dia lo Spirito di sapienza e di rivelazione, nella conoscenza di lui, 18 e illumini gli occhi della vostra mente, affinché sappiate

Questo mi fa direttamente pensare al versetto 9 di Corinzi:

1Cor 2:9 Ma come sta scritto: «Le cose che occhio non ha visto e che orecchio non ha udito e che non sono salite in cuor d’uomo, sono quelle che Dio ha preparato per quelli che lo amano».

  • Come otterremo le cose che occhio non ha visto, e che orecchio na ha udito?
    • Pregando ogni giorno, affinché il Padre della Gloria ci dia:
      • Lo Spirito di sapienza E di rivelazione
      • Nella Conoscenza di Lui
      • E illumini gli occhi del nostro CUORE
        • Affinché sappiate
      • Paolo sa che conosciamo nella nostra menta, ma Egli prega affinché che conosciamo nel nostro CUORE.
      • Attento: La conoscenza rivelata, non è un RHEMA da Dio. A volta qualcuno viene e ci dice che ha ricevuto una rhema. Ma non è simile alla conoscenza rivelata. Quando una persona parla di una Rhema, sta solo dicendo che DIO ha avuto una parola speciale per lui! AMEN.
      • Ma la conoscenza rivelata è qualcosa che Dio vuole per CIASCUNO di noi.
        • In questo caso. Quando Paolo prega per gli Efesini, EGLI VUOLE CHE TUTTI: ricevettero la conoscenza rivelata di tre cose principali:
  1. La speranza della loro chiamata
  2. La ricchezza della gloria della sua eredità
  3. La straordinaria grandezza della sua potenza

Vi ricordate quello che aveva detto Osea ?

  • “il mio popolo perisce per mancanza di conoscenza – poi continua: PERCHÉ AVETE RIFIUTATO LA CONOSCENZA”
  • Nella PRIMA traduzione greca dell’Antico Testamento, avvenuta ca 200 anni prima di Cristo, ci sono due parole usate in questo versetto per CONOSCENZA:
    • GNOSIS – il mio popolo perisce per mancanza di CONOSCENZA
    • EPIGNOSIS – perché avete rifiutato la CONOSCENZA
      • EPIGNOSIS si riferisce alla conoscenza rivelata
      • ASCOLTATEMI BENE: Nessuno era più pieno di conoscenza che gli ebrei. Essi erano portati nelle scritture. Ma la loro conoscenza era mentale.
      • Essi avevano rifiutato la CONOSCENZA RIVELATA. Ecco perché il popolo perisce. Non tanto perché non sanno mentalmente, ma PERCHÉ hanno rifiutato che questa conoscenza diventa CONOSCENZA RIVELATA.

Celebrazione

Ogni domenica alle ore 10:00.

Ultime domeniche del mese

Ogni alle ore 18:00.