Mt 13:44 «Di nuovo, il regno dei cieli è simile ad un tesoro nascosto in un campo, che un uomo, avendolo trovato, nasconde; e, per la gioia che ne ha, va, vende tutto ciò che ha e compera quel campo.

INTRODUZIONE:

Il 16 novembre del 1992, due inglesi alla ricerca di un martello lasciato in un campo, trovarono con un cerca-metali, un tesoro nascosto nella terra, in una scatola di rovere. Chiamati le autorità e archeologi, hanno trovato:

circa cento mestoli e cucchiai d’argento uno dentro l’altro, migliaia di monete divise per tipo (oro, argento, bronzo) in cassette più piccole o in sacchetti di stoffa, cosi come i gioielli (una trentina in tutto). Oltre a queste cose vi erano anche alcuni utensili da toletta, bricchi e vasi d’argento e quattro pepaiole sempre d’argento, tutto risalente al IV- V secolo d.C

Era un tesoro innestimabile.

In Matteo 13.44 Gesù conta la seguente parabola:

“Dio nuovo il regno dei cieli è simile ad un tesoro nascosto in un campo, che un uomo, avendolo trovato, nasconde; e, per la gioia che ne ha, va e vende tutto ciò che ha e compera quel campo.”

Prima di tutto bisogno capire che nei tempi in cui si svolge la storia:

  • il migliore posto per proteggere i propri soldi o tesori, era la terra
  • Nel 1992, dei volontari di un collegio del Minnesota scavarono in Israele, più precisamente nella città antica di Cesarea 99 monete in oro che erano nascosta là in tutta sicurezza per più di 2000 anni. Il suo proprietario non avrebbe mai immaginato che il suo tesoro era nascosto lì per secoli e trovato.
  • la legge rabbinica promulgava che era lecito per il scopritore di tenere per se ciò che aveva trovato – quindi Gesù non sta parlando di un ladro, ma di una semplice persona che ha trovato un tesoro.

Questa parabola descrive il Regno di Dio. Il regno di Dio è simile ad un tesoro nascosto, in campo.

. Il tesoro è la chiesa

. Il campo è il mondo –

. L’uomo che trova il tesoro è Dio/Gesù

Perché l’uomo è gioioso ? Qui, l’uomo rappresenta Dio :

  1. Dio è gioioso – perché conosce il valore di ogni perduto
    1. “Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unico figlio” Giovanni 3.16
    2. In Osea, Dio parla del suo popolo disobbediente e ribelle come la sua MOGLIE; che ama con un amore ardente
    3. Gesù guarda il perduto nello stesso modo: come la pupilla del suo occhio.
    4. Se potevamo vedere il mondo con gli occhi di Gesù andremo da loro con l’amore di Gesù.
    5. Come ama Dio i perduti? Guardate Luca 15. Ci sono tre parabole: Il figlio perduto (prodigo), la pecora perduta e la dramma perduta – ognuno rappresenta i perduti. Ed in ogni parabola ci è detto che i perduti sono estremamente preziosi per Dio.
    6. RICORDATE SEMPRE QUESTO: Gli essere umani sono preziosi per Dio. Sono un tesoro anche se sono perduti. Voi ed io facevamo parte di questo tesoro. E Gesù è venuto nel mondo proprio per cercarci, un tesoro perduto perché nascosto nel mondo. Eravamo morti – sepolti, come un tesoro nel campo – ma Cristo ci ha ritrovati e ci ha salvati.
  2. Dio è gioioso – perché conosce il valore di ogni credente
    1. Il credente è la pupilla degli occhi di Dio.
    2. Perché chi tocca voi, tocca la pupilla dei suoi (mio) occhi (Zaccaria 2:8)
    3. Per poter comprare il campo l’uomo dovete vendere tutto ciò che possedeva – Gesù ha venduto tutto per poter “comprarci”. La Bibbia dice che siamo stati comprati a caro prezzo” 1 Corinzi 6.20
    4. La nostra salvezza ha costato il SANGUE e la VITA di Gesù.
    5. VENDE E COMPRÒ il camp. In Matteo 28.18 Gesù dice: “Ogni potestà mi è stata data in cielo e sulla terra”. Con la sua morte Gesù comprò il mondo. Perché? Per trarne il suo TESORO – TU ed IO= NOI. La Chiesa!
    6. Perché Egli ci ha comprate, noi non n’apparteniamo più a noi stessi – Apparteniamo a LUI – siamo il SUO TESORO.
    7. Esodo 19:5

Or dunque, se darete attentamente ascolto alla mia voce e osserverete il mio patto, sarete fra tutti i popoli il mio tesoro particolare, poiché tutta la terra è mia.

  1. 1 Pietro 2:9

Ma voi siete una stirpe eletta, un regale sacerdozio, una gente santa, un popolo acquistato per Dio, affinché proclamiate le meraviglie di colui che vi ha chiamato dalle tenebre alla sua mirabile luce;

  • Dio è gioioso – perché sa cosa ha messo in serbo per noi sulla terra e nei cieli:
    1. Sulla Terra:
      1. Efesini 2:10

10 Noi infatti siamo opera sua, creati in Cristo Gesù per le buone opere che Dio ha precedentemente preparato, perché le compiamo.

  1. Nei cieli:
    1. 2 Timoteo 2:12

12 se perseveriamo, regneremo pure con lui

  1. Egli ci rapirà da questo mondo:
    1. 1 Tessalonicesi 4:17)

17 poi noi viventi, che saremo rimasti saremo rapiti assieme a loro sulle nuvole, per incontrare il Signore nell’aria; così saremo sempre col Signore.

LEZIONI CHE POSSIAMO TRARE DI QUESTA PARABOLA:

  • La Parabola del tesoro nascosto ci rivela il grande amore che Dio ha per la sua Chiesa.
  • Dimostra il suo amore comprando il mondo a se per poter ottenere la CHIESA.
  • Ha abbandonato tutto per guadagnare il MONDO è salvare un gran numero di persone che formano la CHIESA.
  • Ha abbandonato tutto per poter anche esercitare la sua autorità sulle nazioni.
  • Tocca a noi adesso di vivere in questo mondo NON PIÙ come un TESORO NASCOSTO, ma come il CAPOLAVORO di Cristo – avvicinandoci a LUI mentre LUI si avvicina a NOI.
  • SIAMO NOI la LUCE DEL MONDO, IL SALE DELLA TERRA.
  • Come? Tornando a LUI. Riceviamo la forza, la potenza e le risorse per essere questa luce e questo sale nel mondo.
  • È solo così che possiamo andare dappertutto il mondo insegnando le nazioni, battezzandole nel nome del Padre, e del Figlio e dello Spirito Santo.

 

ADESSO CONTINUIAMO CON LA SECONDA PARABOLA. LA PARABOLA DELLA PERLA DI GRANDE VALORE

Matteo 13:45-46

“Ancora, il regno dei cieli è simile ad un mercante che va in cerca di belle perle. E, trovata una perla di grande valore, va, vende tutto ciò che ha, e la compera”. Matteo 13:45-46

IL SIGNIFICATO DELLA PARABOLA …
1. L’uso della parola “di nuovo” lega questa parabola con la precedente

  1. Dove abbiamo visto che la Chiesa è come questo tesoro nascosto. Dio vide nel mondo quel grande tesoro che è la Chiesa, il figlio vendete tutto per riscattare il mondo, e ottenere tutto ciò che ha sempre voluto: La Chiesa di Gesù.
  2. Siamo molto preziosi agli occhi di Dio. Siamo come la pupilla dei suoi occhi.
  3. Mainquesta parabola, la personaè in missioneper scoprire ciò che èdi grande valore
  4. Eglicrede che ci siaqualcosa là fuori di così grande valore che ne vale la pena di cercalo e di trovarlo.
  5. b. Quando lo trova, riconosce subito il suo valore ed è disposto a vendere tutto per ottenerlo
  6. Néquesta parabola(né quella precedente)sta suggerendo a noi che si può“comprare” o comunque“guadagnarsi” la nostra salvezza
  7. Il mercante in questa parabola non rappresenta il perduto che trova la salvezza, ma rappresenta il CRECENTE già salvato, già nato di novo, già figlio e discepolo di Dio, che scopre nel suo cammino di fede che c’è molto di PIÙ che la salvezza nella vita del credente.

C’è qualcosa di grande valore (come una perla di grande valore) e capisce che deve cercarla, deve trovarla!

  1. Il messaggio della parabola della perla di grande valore si rivolge non a persone che non conoscono Dio, ma a persone che già amano il Signore, sono nate di nuovo, ma stanno cercando un rapporto speciale, più intimo, più profondo con lui.

La parabola della perla, si riferisce ad un più sofisticato ricercatore, qualcuno che è esperto nelle vie del Signore e che desidera questo rapporto speciale e intimo con Dio, un rapporto che, secondo Gesù, vale tutto.

Qualcuno ha detto:

Le benedizioni dell’amore redentore del nostro Salvatore sono paragonate ad una perla preziosa. La parabola del mercantile alla ricerca di belle perle “che, dopo aver trovato una perla di grande valore, va, vende tutti i suoi averi e la compra”. Cristo stesso è la perla di grande valore. In Lui si raccoglie tutta la gloria del Padre, la pienezza della Divinità. Egli è lo splendore della gloria del Padre e l’impronta della sua persona.

La gloria degli attributi di Dio si esprime nel suo carattere. Ogni pagina della Sacra Scrittura brilla con la sua luce. La giustizia di Cristo, come una perla pura, bianca, senza difetti, senza nessuna macchia.

Nessuna opera dell’uomo può migliorare il grande e prezioso dono di Dio. È senza un difetto. In Cristo sono “nascosti tutti i tesori della sapienza e della conoscenza”. Colossesi 2: 3.

Egli è “stato fatto per noi sapienza, giustizia, santificazione e redenzione”. 1 Corinzi 1:30. Tutto ciò che può soddisfare le esigenze e le aspirazioni dell’animo umano, per questo mondo e per il mondo a venire, si trova in Cristo. Il nostro Redentore è la perla così prezioso che rispetto tutte le altre cose possono essere contabilizzate perdite. (Ellen White)

ESEMPI DI PERSONE CHE VOLEVANO DI PIÙ

  • Credenti di Efesi – erano battezzati nel battesimo di Giovanni, ma volevano di più
  • Timoteo – elevato nella fede cristiana – ma c’era molto di più per lui!
  • Penso anche a MOSE: Lui conosceva Dio quale amico. Parlava con LUI faccia a faccio. Pertanto diceva: “Fammi vedere la tua Gloria”.

Questa parabola ci parla di una persona – un credente – che ha scoperta che c’è più nella vita cristiana che solo la salvezza.

  • Il mercante ha scoperto il valore di Dio

“Ancora, il regno dei cieli è simile ad un mercante che va in cerca di belle perle. E, trovata una perla di grande valore, va, vende tutto ciò che ha, e la compera”. Matteo 13:45-46

  • Se scopri che Dio è illimitato, sarai come questo mercante che ha trovato una perla di grande valore.
  • È un mercante è un conoscitore. Ma cercava ancora. Egli sa cosa ha trovato. Ne conosce il valore.
    • Illustrazione.
      Immaginate che portiate una collana dorata o con delle pietre e qualcuno vi chiede: “è veramente in oro?” o “sono dei diamanti verri?”

      • Appena vi fanno la domanda, sapete già che non sono esperti. Un esperto sa anche da lontano se qualcosa è vera o imitazione.
    • È un mercante che usava discernimento – ha riconosciuto l’autentico
    • ILLUSTRAZIONE:
    • Anni fa, un umo entra da un anticario. Vede un dipinto, e chiede: “Quando costa questo RENOIR?”…. Il problema era, che il venditore, specialista di dipinti, non aveva fatto caso che stava per vendere un RENOIR per qualche centinaia di Euro…. Il compratore, in questo caso, era più esperto del venditore.
  • C’era quindi un uomo che aveva trovato una perla di GRANDE VALORE. Non è solo una perla. È una perla di Grande Valore.
    • Oggi giorno, una grande parte dei credenti non vedono la differenza fra ciò che viene da Dio e ciò che viene dal mondo.
      • Un vero discepolo di Cristo è qualcuno che conosce la dottrina di Cristo.
      • Non solo qualcuno che apprezza la vita eterna, e la qualità di vita che Dio da.
      • 2 Giovanni 9 dice: “Chi non dimora nella dottrina di Cristo non ha Dio”.
    • Il mercante ha scopeto il valore del cammino della vita cristiana

“Ancora, il regno dei cieli è simile ad un mercante che va in cerca di belle perle. E, trovata una perla di grande valore, va, vende tutto ciò che ha, e la compera”. Matteo 13:45-46

  • Se ti metti d’affare per crescere in maturità, sarai come questo mercante che ha trovato una perla di grande valore.
  • La vita cristiana non è solo essere salvato. Ma crescere in maturità.
    • Stiamo proprio studiando questo nei gruppi di casa.
      • Crescere in Carattere
      • Crescere nella Dottrina
      • Crescere per pervenire alla misura perfetta di Cristo. (Efesini 4.13)
      • Crescere per conoscere Dio di più.
    • Il mercante rappresenta qualcuno che ha scoperto la Parola di Dio, la legge, ma non è mai soddisfatto, sa che c’è sempre di più. Più la legge più scopre delle nuove rivelazioni.
      • ILL: Un uomo di 80 anni aveva letta la bibbia più di 60 volte. Disse: “Non ho fatto che sfiorare il bordo di un oceano”.
    • Il mercanto ha scoperto il valore di essere affamato di Dio

“Ancora, il regno dei cieli è simile ad un mercante che va in cerca di belle perle. E, trovata una perla di grande valore, va, vende tutto ciò che ha, e la compera”. Matteo 13:45-46

Oggi, molti hanno fame di miracoli, di guarigioni, di prodigi… sono cose buone. Abbiamo molte guarigioni nelle nostre chiese, e ne vogliamo vedere di più; ma questo non è la perla di grande valore.

  • LA PERLA DI GRANDE VALORE NON È L A GUARIGIONE, È IL GUARITORE
  • NON È IL MIRACOLO, È COLUI CHE FA MIRACOLI
  • NON È IL SOPRANNATURALE, È COLUI CHE VIVE SEMPRE NEL SOPRANNATURALE
  • LA PERLA DI GRANDE VALORE È IL NOSTRO SIGNORE, E LA NOSTRA INTIMITÀ COL NOSTRO SIGNORE.
  • MAI PAOLO CI CHIEDE DI CERCARE MIRACOLI. LUI DICE:
  • “8 Anzi, ritengo anche tutte queste cose essere una perdita di fronte all’eccellenza della conoscenza di Cristo Gesú mio Signore, per il quale ho perso tutte queste cose e le ritengo come tanta spazzatura per guadagnare Cristo, 9 e per essere trovato in lui, avendo non già la mia giustizia che deriva dalla legge, ma quella che deriva dalla fede di Cristo: giustizia che proviene da Dio mediante la fede, 10 per conoscere lui, Cristo la potenza della sua risurrezione e la comunione delle sue sofferenze,

 Se sviluppi una fame spirituale sarai come questo mercante che ha trovato una perla di grande valore.

    • “Beati quelli che sono affamati e assetati della giustizia, perché saranno saziati (Matteo 5:6)
  • La fame spirituale è uno dei più grandi motivatori che io conosca
  • Chi ha fame apprezza il cibo.
  • Chi ha fame cerca finché trova il suo cibo.
  • Chi ha fame non si accontenta di poco ma cerca il meglio
  • Chi ha fame è pronto a tutto per ottenere il cibo che ha bisogno
  • Chi ha fame dimentica tutto il resto finché trova il suo cibo.
  • Aver fame di Dio vuole dire volere di più di Lui
  • Aver fame di Dio vuole dire considerare Dio come una perla di grande valore.
  • Aver fame di Dio vuole dire lasciare tutto il resto purché incontrare Dio faccia a faccia.
    • PENSO A APOLLO – La bibbia dice di lui:
      • Or un Giudeo, di nome Apollo, nativo di Alessandria uomo eloquente e ferrato nelle Scritture, arrivò ad Efeso. 25 Costui era ammaestrato nella via del Signore e fervente di spirito, parlava e insegnava diligentemente le cose del Signore, ma conosceva soltanto il battesimo di Giovanni. 26 Egli cominciò a parlare francamente nella sinagoga. Ma, quando Aquila e Priscilla l’udirono, lo presero con loro e gli esposero più a fondo la via di Dio.
      • Apollo è certamente uno dei migliori esempi di un uomo che, come questo mercante che trova una perla di grande valore, ha capito che la vita cristiana era molto di più che semplicemente essere salvato, ma che c’è di più, di più di Dio, di più della Sua presenza, di più nella vita della fede.
      • La peggiore cosa che può accadere ad un credente, non sono le prove, le calamità o anche la morte. La peggiore cosa che può accadere ad un credente è di non crescere nella vita cristiana, e di vivere solo per andare in cielo senza vivere sulla terra per conoscere Dio e fare la sua volontà!

“Ancora, il regno dei cieli è simile ad un mercante che va in cerca di belle perle. E, trovata una perla di grande valore, va, vende tutto ciò che ha, e la compera”. Matteo 13:45-46

La parabola della perla di grande valore parla di lasciare tutto per CONOSCERE DIO.

Conoscere Dio

Efesini 1:17

17 affinché il Dio del Signor nostro Gesú Cristo, il Padre della gloria, vi dia lo Spirito di sapienza e di rivelazione, nella conoscenza di lui. ”

Quando conosci e ami realmente Dio, tutto il resto impallidisce. Il tuo rapporto d’amore con Lui diventa la tua passione, e piacerli diventa il tuo più grande desiderio.

L’apostolo Paolo disse: “Anzi, ritengo anche tutte queste cose essere una perdita di fronte all’eccellenza della conoscenza di Cristo Gesú mio Signore” (Filippesi 3: 8 NR). Quando Paolo si riferisce alla conoscenza di Cristo Gesù, egli non sta parlando di conoscenza mentale. Piuttosto, egli sta parlando di conoscenza del cuore. Avere solo la conoscenza mentale di Gesù rende la vita più dura e la fede secca, pallida; al contrario, la conoscenza del cuore raggiunge ogni parte del tuo essere e rende la vita dalla fede gioiosa ed emozionante.

Senza conoscere Dio e il suo carattere, il cammino cristiano sarebbe difficile.

SIAMO IL TESORO DI DIO

E DIO È IL NOSTRO TESORO

Molte persone cercano il loro valore i posti sbagliati:

  • Posessi – le cose che possediamo presto si svaluteranno
  • Posizione – titoli, gradi, privileggi – non soddisfanno a lungo
  • Persone – il riconoscimento delle persone sono efemeri
  • Potenza – naturale o spirituale – ma anche qui, la soddisfazione è solo passaggiera

UN GIORNO, UN PASTOR MI DISSE: QUANDO PREDICO, I DEMONI SI MANIFESTANO.

MI SONO DETTO: STRANO. NELLA MIA CHIESA, SONO GLI ANGELI CHE SI MANIFESTANO

  • Prestazione – adempimenti naturali o spirituali, ma tutto quello che facciamo lo dobiamo fare per la Gloria di Dio, non per noi

IL NOSTRO VALORE VIENE DALLA NOSTRA COMMUNIONE INTIMA COL SIGNORE.

1 Samuele 2.30 – “poiché io onoro quelli che mi onorano

La Bibbia dice in Timoteo che siamo come dei vasi d’onore per il Signore.

  • Come posizionarti per ricevere honore e valore dal Signore?
    • Accogli e servi come Gesù –
      • Giov 12.26: “se uno mi serve, il Padre l’onorerà.”
    • Accogli e osserva la Parola – Questo onora Dio
      • Giov 14.21-23 “Chi ha i miei comandamenti e li osserva… noi verremo a lui e faremo dimora presso di lui”
    • Accogli e adempi i propositi di Dio per la tua vita – Questo onora Dio
      • Prov 21.21 “Chi persegue giustizia e misericordia troverà vita, giustizia e gloria.”
    • Umiltà e rispetto per Dio – questo onora Dio
      • Prov 22.4 – “4 Il premio dell’umiltà è il timore dell’Eterno, la ricchezza, la gloria e la vita.”
    • Ringraziamento – con un cuore pieno di riconoscenza e ringraziamento
      • lode e adorazione Salmi 22.3-4 Tu sei ll santo che dimori nelle lode di Israele

Conclusione:

– La chiesa, e tutti quelli che sono dentro la chiesa, sono il tesoro perduto che Dio ha trovato, e comprato.

– Ma la perla di grande valore, è il NOSTRO DI O STESSO… che abbiamo visto, cercato, e trovato.

Celebrazione

Ogni domenica alle ore 10:00.

Ultime domeniche del mese

Ogni alle ore 18:00.